Blog / October 2011

Ecco il vincitore!

October 25, 2011

Tre mesi fa vi abbiamo inviato una sfida nel blog del sito, a pochi minuti dal suo lancio ufficiale. Circa 50 si sono imbarcati nell’impresa e hanno completato i passi necessari per partecipare all’estrazione.

Abbiamo ora un vincitore: Ulf Meyer - Ulf, hai vinto una delle meravigliose borse gialle del moreEC. Congratulazioni!

PS: seguendo la richiesta di molti, una nuova versione della borsa è in preparazione per il corso di fine anno 2011 ad Amburgo :)

 

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • TwitThis

E’ uscito il video moreEC!

October 22, 2011

Ne avete sentito parlare. Avete visto il trailer. Probabilmente avete visto il primo, temporaneo, montaggio dell’anteprima al corso estivo internazionale. Oggi siamo lieti di offrirvi in visione il prodotto finito: il montaggio definitivo del video moreEC!

Il filmato è stato ideato e prodotto da registi e animatori di sette nazionalità diverse, che hanno girato dozzine di ore di materiale ed intervistato più di 40 persone coinvolte nel progetto del Centro Europeo. È un video documentativo che sostiene la campagna di raccolta e che vuole presentare le opinioni, gli auspici e le idee che stanno dietro al progetto dello Europe Center.

(clicca nell’angolo inferiore sinistro dello schermo per allargare l’immagine)

Canale YouTube dello EC: http://www.youtube.com/user/europecenter

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • TwitThis

Finalmente anche in Polonia abbiamo cominciato a parlare estensivamente del progetto moreEC.  L’8 ottobre abbiamo organizzato delle feste simultaneamente in diversi centri: impiegando le più moderne tecnologie ci siamo reciprocamente collegati via computer, condividendo la diretta video dell’evento, vista simultaneamente da più di 20 centri. E’ stato fantastico festeggiare nei nostri centri di appartenenza ed allo stesso tempo guardare gli amici che stavano nell’angolo opposto della nazione. Ci siamo divertiti a chiacchierare e a esibirci di fronte alle telecamere e siamo perfino riusciti a spiegare a distanza come compilare i formulari per le donazioni e a parlare del sito moreEC e del progetto stesso. Abbiamo anche guardato insieme un video di 12 minuti con un discorso di Lama Ole, estratto dalla serata del lancio della campagna moreEC allo scorso corso estivo.

Per mostrare l’internazionalità del progetto ci siamo anche messi in collegamento con Caty e Roman allo EC,  e con amici di Oslo (Norvegia), di Sheffield (GB), di Amburgo (Germania), di Dallas, di Minneapolis e con il centro di ritiri di Heartland (USA). Alla fine, la ciliegina sulla torta: siamo riusciti a collegarci con Lama Ole, che aveva appena terminato una conferenza a Riga (Lithuania). Il lama ha espresso la sua gratitudine per tutte le persone coinvolte nel progetto moreEC e ci ha incoraggiato a continuare il nostro lavoro e a raggiungere il nostro obiettivo.

Alcuni centri hanno organizzato delle feste in maschera che avevano come tema “notte d’azzardi”, altri hanno organizzato succulente cene e gioiosi party. Insieme abbiamo deciso di donare tutto il denaro raccolto durante questa serata al progetto moreEC: abbiamo già raccolto alcune migliaia di euro in tutta la Polonia e stiamo ancora contando…

Godetevi le foto della serata alla Stupa House a Varsavia :)

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • TwitThis

moreAMERICAS

October 20, 2011

Nelle Americhe, dove viaggiare alla volta dell’EC rappresenta una sfida, la “mentalità EC” ispirata alla cooperazione internazionale ci ha spinti a coordinare sempre più la nostra attività di dharma lungo l’America Latina e l’America del Nord. In questo modo, non solo prendiamo maggiore slancio per la campagna moreEC nelle Americhe, ma uniamo il nostro sangha lavorando insieme.

Nel circa settantacinque per cento dei nostri centri si è tenuta una presentazione del progetto moreEC ed è stato avviato il lancio della campagna di raccolta fondi. Godetevi la collezione di foto scattate lungo le Americhe alla fine del post: molte di esse riguardano le serate dedicate al lancio della campagna, in cui i diversi sangha hanno condiviso una presentazione moreEC comune a tutte le Americhe. Date un’occhiata al sito Diamond Way Americas Project ed all’Americas Project Facebook Group per trovare maggiori informazioni e foto riguardanti la nostra comune attività.

 

 

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • TwitThis

Durante il corso estivo, il piano superiore del fienile era sufficientemente pulito e sicuro per essere usato come sede di molti incontri, incluse alcune sessioni dell’incontro internazionale dei centri. Perché questo posto, pieno di spifferi, con poca luce e che odora di vecchio fieno è così eccitante per noi? Perché questo spazio rustico diventerà la nostra futura sala di meditazione. L’animazione che trovate qui sotto, elaborata dal nostro architetto Tamas residente all’EC, ci fa passeggiare in quello che diventerà uno spazio piacevole per la pratica. Da sottolineare la vista sulle montagne dell’Allgäu: la linea di finestre disposta lungo i battiscopa di entrambi i lati farà entrare luce naturale lungo tutto l’arco della giornata.

L’altra grafica, più sotto, offre una panoramica di cos’altro richiede il progetto di costruzione e di restauro. La nuova costruzione abbraccerà il terreno con una elle, creando due nuovi cortili erbosi. Il piano terra del fienile, sotto il futuro gompa, diventerà una cucina e una sala mensa. Con il gompa, la cucina e la sala mensa in un unico edificio, il vecchio fienile diventerà il cuore dell’attività dell’EC, al centro della nostra proprietà. Infine, i nuovi edifici residenziali e con sale per  seminari, offriranno uno spazio permanente per vivere, per le mostre, per seminari ed incontri ed eventi simili, aiutandoci in questo modo a preservare la villa, monumento protetto, spostando gran parte delle attività nel nuovo edificio.

Dopo molti progetti, questo approccio magistrale ci darà lo spazio di cui abbiamo bisogno con un impatto minimo sull’ambiente circostante. Il gruppo responsabile del progetto include Ronald Gnaiger e Helmut Dietrich dello studio Dietrich | Untertrifaller Architechts di Bregenz, Austria, insieme a Ronald Knaak del sangha di Amburgo. Nell’angolo a destra la grafica mostra come questi nuovi edifici si fondono gradualmente con la collina, e con un tetto coperto d’erba la nuova costruzione sarà scarsamente visibile dalla collina più in alto. Una particolarità che qui non è illustrato sono i lucernari che allungano l’edificio residenziale portando molta luce naturale nelle stanze.

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • TwitThis
Il Centro Europeo - "un cuore pulsante per il nostro lavoro nel mondo." - Lama Ole